Vacanze a Malta

Malta. Storia, natura e ospitalità

BP-4-iStock-EN-MLAZAMLAZR-Malta-landscape-of-land-and-water-old-city-and-traditional-colorful-boats
Passato e presente, mistero, arte e natura: Malta è una terra ammaliatrice e selvaggia. È la meta perfetta per il viaggiatore che non vuole farsi mancare nulla: un mare da cartolina, un’ottima cucina, un tuffo nella storia. Il tutto in uno spazio circoscritto, dove le distanze si fanno percepire a malapena. Nemmeno Ulisse riuscì a ignorare il richiamo di questi luoghi. La leggenda narra, infatti, che qui Calipso lo trattenne per sette anni. E come biasimare l’eroe omerico per questo lungo soggiorno? Malta sa fare innamorare, forse persino più di una bella ninfa.

Tutto qui sembra esser fatto per restare impresso nella memoria: il colore rosso fuoco del suolo, l’oro delle spiagge, il giallo delle costruzioni, la gentilezza degli abitanti, cordiali e sorridenti. L’arcipelago maltese è uno scrigno dal quale fuoriescono storia e suggestioni che provengono da paesaggi selvaggi, simili a quelli di Sicilia e Tunisia. Il periodo migliore per partire alla volta di Malta? Praticamente sempre. La zona, infatti, gode di un numero altissimo di giornate soleggiate durante l’anno e già ad aprile è possibile fare i primi bagni. Chi volesse visitarla, ma non fosse interessato al mare, sarà felice di sapere che anche in inverno il clima è mite. L’arcipelago maltese è così: generoso sotto ogni punto di vista.